“Mob App Award” premiato il progetto finanziato da Sygest: App per l’autenticazione, mediante QR Code, delle presenze in azienda. – Articolo comparso sulla Gazzetta di Parma del 12 Lugio 2017

Tradurre le idee di giovani talenti in applicazioni utili per imprese? Una sfida vinta grazie a «Mob App Award». L’iniziativa, nata dalla collaborazione tra il Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Parma e la sezione informatica dell’Unione Parmense Industriali, ha infatti consentito lo sviluppo di un sistema per la gestione di flotte di veicoli per lo sharing del viaggio casa-lavoro e di una modalità per l’autenticazione mediante QR code delle presenze in azienda. «Il progetto, indirizzato a consolidare il legame tra Ateneo e territorio, è nato con lo scopo di premiare lo sviluppo di specifiche App per dispositivi mobili su tematiche di interesse industriale, ed è stato attivato grazie al contributo tecnico ed economico di due aziende del settore Ict», spiega Riccardo Raheli, presidente del corso di Laurea in Ingegneria, informatica, elettronica e telecomunicazioni, nel corso della cerimonia di premiazione nella sede didattica di Ingegneria. In particolare per il 2017 i premi sono stati due, ognuno da 1500 euro. Il primo è stato elargito dall’azienda Infor, iscritta al Gruppo imprese artigiane di Parma, per lo sviluppo di una app per la gestione di flotte di veicoli per lo sharing del viaggio casa-lavoro con meccanismi di premialità e gaming. «E’ una sinergia importante tra la nostra azienda e l’università sulla quale stiamo investendo tanto e continueremo a farlo. Oggi più che mai, in piena trasformazione digitale, le nostre aziende hanno bisogno di menti fresche e idee innovative che le portino verso l’industry 4.0» afferma il presidente di Infor FabrizioMontali nel premiare, insieme al direttore tecnico Aldo Musci, il giovane Federico Mastrini per lo sviluppo della app, che ha già incassato premi importanti da associazioni di Fleet Management e si trova già installata negli uffici di alcune aziende. Il secondo premio è stato invece finanziato dall’azienda Sygest, iscritta a Unict, per lo sviluppo di una app per l’autenticazione mediante QR code, la gestione e la tracciabilità delle presenze in azienda. «Abbiamo voluto dare la possibilità agli studenti di mettersi in gioco, nell’ambito di un rapporto di collaborazione con l’Ateneo in atto da tempo. Investire sui giovani è importante e nel settore informatico ci sono tanti talenti che vanno valorizzati», sottolinea Elisabetta Mutti responsabile amministrativo dell’azienda che, insieme al collega Luca Davoli, ha consegnato il riconoscimento agli sviluppatori della app, Vittorio Bernuzzi e Manuel Costanza. E’ poi Roberto Buratti dell’Unione parmense degli industriali a ricordare che «il premio ha due obiettivi: modulare l’offerta formativa sulle vere esigenza del mercato del lavoro e attivare un processo di open innovation». Contenti del premio, ma soprattutto della qualità del progetto, i ragazzi autori delle applicazioni: «Un’esperienza importante perché ci ha dato l’opportunità di dare concretezza alle nostre idee e di entrare a contatto con il mondo del lavoro in cui ci inseriremo».

 

ARTICOLO-APP-AWARD